What You Need Need

Carta da disegno e penna

Piani della cucina]

Forme di carta per i tuoi mobili da cucina

Nastro misura

Di cosa avrai bisogno

Carta da disegno e penna

Piani della cucina]

Forme di carta per i tuoi mobili da cucina

Misura di nastro

Organizzazione del layout della tua cucina l'illuminazione da incasso non è un lavoro per una persona timida. Devi essere molto dinamico e sicuro di dove vuoi che sia tutto nella tua zona di cottura prima di adattare qualsiasi pezzo. Questo compito viene solitamente svolto da professionisti che hanno imparato come farlo, ma se pensi di essere pronto, quindi seguendo alcune semplici regole, dovresti essere in grado di progettare un layout di illuminazione ad incasso per cucina adatto che ti servirà bene per molti anni a venire.

Fase 1 - Pianificazione di un Focus

La prima cosa che devi fare quando pianifichi il tuo layout di illuminazione a incasso è capire se c'è qualcosa in cucina a cui vorresti attirare l'attenzione del visitatore. Se c'è qualcosa di simile, ad esempio una vecchia cucina o un forno per il pane, scopri dove vorresti che la luce cadesse su di essa. È anche possibile centrare una fila di luci sull'oggetto, che può essere particolarmente impressionante per oggetti di grandi dimensioni. Potresti anche volere che la maggior parte della tua illuminazione cada sulla gamma della cucina, in modo che tu possa vedere cosa stai facendo mentre cucini.

Passaggio 2 - Aggiungi nel resto

Una volta deciso l'obiettivo principale delle luci, allenati se c'è qualcos'altro che deve essere illuminato. Una luce di riserva focalizzata sul frigorifero può essere molto utile, soprattutto se si tratta di un grande frigorifero con una debole luce interna, altrimenti quella busta di insalata potrebbe essere persa per sempre. Sui vostri piani considerate la dimensione e la forma della vostra stanza, dove le ombre cadranno e dove l'illuminazione potrebbe non arrivare. Se hai una stanza grande con un soffitto alto, avrai bisogno di più luci, o se hai una stanza a forma di L, allora l'illuminazione dovrà essere focalizzata per evitare che l'angolo proietti un'ombra.

Passaggio 3 - Posizionare le luci incassate

Le luci incassate della cucina dovranno essere collocate a una distanza compresa tra tre e dieci piedi l'una dall'altra. Stai al centro della stanza e pianifica la tua prima luce lì. Esci di qualche metro e pianifica la luce successiva, finché non raggiungi la fine della stanza. Cammina per la stanza e giudica dove pensi che l'illuminazione debba cadere in relazione alle altre luci, non avere un po 'di affollamento nel mezzo e nessuna intorno al bordo. È anche una buona idea ricordare che nessuna lampadina dura per sempre, e probabilmente scoprirai che uno o due muoiono quando non riesci a trovare una lampadina corrispondente, o non riesci a ottenere la scaletta per cambiare la lampadina. Considera come ciò influenzerà l'intero schema di illuminazione in cucina. Cerca di essere sicuro che ogni punto della cucina possa essere acceso da più di una delle luci incassate alla volta.


Video: Come illuminare efficacemente la cucina in meno di 5 minuti